Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Regione Marche: “sport elisir di lunga vita, investimenti aumentati”

"Sono dieci volte quelli delle Giunte regionali del passato"

1.141 Letture
commenti
Tennis all'Adriatic Arena di Pesaro

Un investimento quadruplo rispetto allo scorso anno e dieci volte superiore alle precedenti amministrazioni quello della Giunta regionale per lo sport, che rappresenta l’elisir di lunga vita della popolazione marchigiana.

Ammontano a 4.360.000 euro i fondi stanziati per l’attuazione del programma annuale degli interventi di promozione sportiva 2017.

“La scelta – ha spiegato il presidente Luca Ceriscioli – è di investire su una dimensione della vita molto sentita dalla popolazione, da tante realtà e a vari livelli. Un investimento importante, un valore aggiunto, di vicinanza della Regione e di sintonia con il proprio territorio. Tutto questo significa da una parte spingere sulle manifestazioni, dalle più piccole a quelle di valore internazionale, con capacità di cattura in  termini di immagine e turismo, e dall’altra investire, riqualificando ciò che abbiamo, sugli impianti sportivi, motore delle attività, soprattutto in termini di manutenzione”.

Perché – spiega il presidente – “investimenti e attività sono i due fronti in grado di mettere in moto altre risorse. E’ quindi un segnale di attenzione e stimolo, perché vogliamo che sempre più la Regione continui a credere, investire e crescere nello sport”. Sono convinto – ha concluso Ceriscioli – “che nella ricetta segreta della longevità dei marchigiani ci siano la qualità dell’ambiente, un’alimentazione fatta di prodotti straordinari, ma anche l’amore per lo sport, per l’attività fisica, che ci permette di dare qualità alla vita e viverla a lungo. Una ricetta su cui si punta da anni come immagine della nostra regione, sintomo di una qualità che si può tradurre in turismo, in economia e anche in una opportunità per continuare a essere in testa alle classifiche nazionali della longevità”.

I DATI

Ingenti le somme per gli impianti e le attrezzature sportive e la riqualificazione di quelli di proprietà pubblica: 3.2000.000 euro assegnata per riqualificare gli impianti sportivi di proprietà pubblica esistenti attraverso la concessione di contributi in conto capitale e in conto interessi a favore di enti locali, Unioni di Comuni, Università delle Marche e Organizzazioni sportive affidatarie della gestione degli impianti. In tal senso la Regione ha stipulato un’apposita convenzione con l’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) e il Comitato Olimpico nazionale italiano (Coni) per la concessione di mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, ristrutturazione e messa a norma degli impianti sportivi compresa l’acquisizione delle aree e l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive. Perché implementare le strutture sportive di base, il loro ammodernamento e la messa in sicurezza – specifica il documento – significa incrementare la pratica sportiva, la diffusione dei valori di solidarietà e l’integrazione sociale.

Grande risalto alle manifestazioni sportive, campionati mondiali e competizioni internazionali che costituiscono una componente di importanza strategica per la promozione turistica del territorio e il rafforzamento della capacità attrattiva della regione. Per la loro copertura la Regione ha stanziato 310 mila euro, fondi che andranno a movimentare altri investimenti innescando un processo virtuoso a favore del territorio.  Tra gli eventi candidati al contributo regionale di rilevante valore sportivo e che rappresentano un volano per l’immagine delle Marche grazie al forte impatto sui media, la 34ma edizione dei Campionati del mondo di ginnastica ritmica che si terrà a Pesaro con la partecipazione di 54 nazioni e valgono come qualifica  alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e la 40ma edizione del Giro d’Italia under 23, corsa di ciclismo in sette tappe di cui tre sul territorio marchigiano.

Il contributo di 170.000 euro è rivolto a promuovere e favorire lo sviluppo delle attività sportive delle persone diversamente abili, per dare pari diritto alla pratica sportiva in relazione alla logistica, alle attrezzature e agli ausili necessari. Specifico l’intervento rivolto ai Comuni che rientrano nel cratere del terremoto che promuovono la pratica sportiva e l’attività fisico motoria. Vengono assegnati 80.000 euro ai progetti presentati dai Comuni finalizzati alla promozione dello sport come valore aggregativo, sociale, educativo e formativo rivolto a tutte le fasce di popolazione, per favorire la ripresa delle attività e il ritorno alla normalità nelle aree colpite dal sisma, in collaborazione con le associazioni sportive.

Inoltre sono previsti contributi per la promozione e lo svolgimento dell’attività sportiva giovanile a società e associazioni sportive dilettantistiche a favore dei giovani atleti, di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni, che svolgono attività di accertato livello tecnico per la valorizzazione del loro impegno e dedizione. Altri importanti interventi del programma riguardano l’avviamento alla pratica sportiva nelle scuole, l’attività di promozione sportiva nei penitenziari, incentivi al merito sportivo dei giovani talenti, le manifestazioni e competizioni sportive di livello regionale, nazionale e internazionale, il sostegno alla scuola regionale dello sport del Coni e l’operatività dell’Osservatorio dello sport delle Marche.

Nella foto l’Adriatic Arena di Pesaro che ha ospitato la Coppa Davis di tennis

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!