MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Elezioni comunali 2016, l’autocritica di Comi: “Pd, meno protagonismo e più pragmatismo”

Il segretario regionale commenta l'esito dei ballottaggi del 19 giugno, sorprendente pure nelle Marche

1.272 Letture
commenti
Francesco Comi

“La lettura dei risultati delle elezioni amministrative in tutto il Paese suggerisce al PD un momento di riflessione. È indubbio il valore anche politico e non solo locale dei dati. Il risultato di Torino, dove Fassino ha ben governato, è evocativo”.

Così il segretario regionale del PD Marche, Francesco Comi, commenta l’esito delle amministrative, chiuse il 19 giugno con i ballottaggi.

“L’analisi – prosegue Comi – non può essere troppo semplificata o strumentale a logiche particolari. Deve essere seria. Venerdì 24 Renzi ha convocato la direzione nazionale, a cui parteciperò. Per mercoledì 22, invece, ho convocato la segreteria regionale e per la prossima settimana la direzione regionale, contesti in cui esamineremo i dati restituiti dalle urne.

Se il PD vuole continuare ad essere il primo punto di riferimento politico del Paese, come ha fatto finora – conclude il segretario –, deve ripartire da questa tappa delle amministrative con il piede giusto: parlando nei luoghi deputati e non sui social network, tenendo lo sguardo rivolto agli interessi generali e non individuali, con meno protagonismo e più pragmatismo, inseguendo le reali esigenze e opinioni dei cittadini e non le suggestioni della piazza.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!