MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Alternanza scuola-lavoro e norme contrattuali, la Regione Marche recepisce il Jobs Act

Una delibera per disciplinare l'apprendistato di primo livello

1.506 Letture
commenti
Ricerca personale, annuncio lavoro, offerta lavoro

È la grande sfida dell’alternanza scuola – lavoro, giocata sul nuovo ruolo dell’apprendistato previsto dal Job Act.

Entro i sei mesi stabiliti, la Giunta regionale delle Marche ha recepito il decreto legislativo 81/2015: il terzo attuativo della legge delega sul Job Act. Un testo organico, semplificato, delle varie tipologie contrattuali, che disciplina anche l’apprendistato per sviluppare il metodo dell’alternanza formativa (scuola – lavoro).

Il decreto prevede tre tipologie di apprendistato: per la qualifica, il diploma e la specializzazione professionale (primo livello); professionalizzante (secondo livello); di alta formazione e ricerca (terzo livello). La delibera della Giunta regolamenta, per il momento, il primo livello di apprendistato (i cui profili formativi sono demandati alle Regioni), in quanto funzionale all’attuazione della sperimentazione del “sistema duale” anche nelle Marche, secondo quanto previsto dalla convenzione già firmata con il ministero del Lavoro.

“La delibera riguarda l’apprendistato di primo livello che consentirà ai giovani apprendisti di acquisire un titolo di studio (qualifica e diploma professionale o Ifts) attraverso un percorso misto di formazione in aula e sul luogo di lavoro – afferma l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi – Un’alternanza scuola-lavoro che vuol essere un’alleanza tra scuola e azienda, al fine di motivare i nostri giovani al valore del sapere e del saper fare. Una sfida che vede la Regione Marche  impegnata in prima linea”.

Il sistema duale è il progetto ministeriale che riconosce il ruolo fondamentale dell’azienda. Rappresenta un vantaggio reciproco per studenti e imprese. Una cerniera fra scuola e lavoro che vede le istituzioni formative e i datori di lavoro collaborare, fianco a fianco, per costruire una figura professionale adeguata alle esigenze dell’impresa. È rivolto alle aziende e ai giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni che desiderano ottenere un titolo di studio mentre si inseriscono nel mondo del lavoro. Sostanzialmente il “Sistema duale” è un “contratto formativo” che assicura numerosi vantaggi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!